Mai messaggio fu più fuori luogo!

Caro collega Jean – Laurent Bonnafe’ AD del gruppo, ma come si fa proprio quest’anno, nel momento unico che sta vivendo la nostra banca, ad iniziare un messaggio di auguri con la frase “ che il 2022 porti a ciascuno di voi salute e serenità, consentendovi di realizzare i progetti personali e lavorativi che vi stanno maggiormente a cuore ”?!?!?

Vorrebbe gentilmente spiegare a tutti noi, impattati da questo ultimo delirante piano industriale, come trovare questa serenità di cui parla?

Grazie all’impegno dei dipendenti abbiamo potuto essere al fianco dei nostri clienti in questa emergenza sanitaria svolgendo un ruolo sociale.
Ma lei prosegue dicendo che “ i manager del Gruppo sapranno mostrarsi attenti e vicini ad ogni collaboratore ”?

E dove sarebbero questi personaggi dotati di tale empatia? Gli stessi che hanno deciso di sbattere fuori dal perimetro aziendale quasi il 10% del personale BNL? E’ forse questo il ringraziamento.

Lei dice che “ continueremo a investire in tutte le soluzioni tecnologiche ”… E mandare fuori chi si occupa proprio di questo è un investimento?
Alla fine poi ci parla anche del fatto che dovremmo essere “ al servizio di un’economia
più sostenibile e inclusiva ”…

Ci spiega allora come si coniuga il suo concetto di inclusività con le cessioni? Ma forse Lei di quello che sta succedendo in questa “provincia dell’impero” non è al corrente. I “governatori delle province” che dicono all’imperatore che tutto va bene è uno schema vecchio come il mondo.
E forse la domanda sarebbe da porre a loro…
Ma come si fa a diffondere tra noi lavoratori e lavoratrici di BNL un messaggio del genere proprio quest’anno?!?!?

Ormai la vostra distanza dal mondo reale non vi rende più in grado di capire “il sentiment” (come piace chiamarlo a voi con il solito abusato termine anglofono) dei dipendenti di BNL!

Scarica il comunicato