Sciopero!

Si sono tenute giovedì scorso le due assemblee indette dai Segretari dei Coordinamenti Territoriali delle RR.SS.AA. Toscana-Umbria, in cui hanno partecipato i Segretari Responsabili del Coordinamento Nazionale BNL ma soprattutto moltissimi colleghe e colleghi sia part time che full time. Abbiamo registrato un’ampia partecipazione aggiunta a una forte rabbia mista a delusione di tutti i presenti circa le ultime decisioni degli irremovibili top manager. La Toscana e l’Umbria saranno compatte nel portare avanti ogni forma di protesta che verrà ritenuta opportuna, a iniziare dallo SCIOPERO!

NOI NON CI STIAMO, NON ACCETTIAMO RICATTI, NON ACCETTIAMO CHE COME AL SOLITO E COME AD OGNI PIANO INDUSTRIALE, VENGANO RICHIESTI SACRIFICI E VENGANO FATTE SCELTE SBAGLIATE SULLA NOSTRA PELLE.

La Banca sta provando in tutti i modi a toglierci la dignità del nostro lavoro: il primo passo per provare a difenderla è lottare uniti tutti insieme per cambiare il destino che BNL vorrebbe già scritto e che invece sta solo a noi cambiare!

Scioperare oggi è una scelta inevitabile, dobbiamo provare a difendere tutte le colleghe e i colleghi oggetto di cessione e ricordarci che non sono gli unici presi di mira da questa sciagurata dirigenza: la Rete Commerciale (Retail, Private, Corporate) e le Piattaforme Telematiche (CRSC e Poli Direct) in questi anni hanno vissuto sulla loro pelle il degrado delle condizioni di lavoro, delle continue pressioni commerciali, degli strumenti utilizzati per monitorare il lavoro di tutti, dei continui sforzi richiesti (tutti sanno cosa succede a furia di sforzarsi!), anche dell’ultima ora, per centrare i budget.

NON POSSIAMO ESSERE SEMPRE NOI A PAGARE IL CONTO DI SCELTE SBAGLIATE CHE SEMPRE LO STESSO MANAGEMENT HA ATTUATO NEL CORSO DEGLI ANNI. RESTIAMO UNITI E NON LASCIAMOCI SCHIACCIARE DA UN PADRONE INGRATO!

Scarica il comunicato