#Stronger Together e… bye bye lavoratori

Il Sindacato ed i lavoratori di BNL hanno sempre fatto la propria parte!
Questa dirigenza BNL arrogante e ignara della nostra storia ci rifletta!

 

Registriamo il notevole successo di partecipazione alle assemblee che si stanno tenendo in tutta Italia, nella modalità da remoto.

Lo strumento è ancora ben lontano dall’essere perfetto, non c’è condivisione da parte sindacale di alcuni criteri per informare tutti i colleghi dell’assemblea generale dei lavoratori e sulla sua modalità di accesso imposta alla procedura dall’azienda.

Ad esempio ci vengono denunciate goffe iniziative da parte di responsabili, i quali proprio in conseguenza della modalità di funzionamento della procedura elettronica, informati anticipatamente della adesione da parte del collega alla assemblea, ne preordinano la sostituzione. Modalità gravissima da un punto di vista di principio; modalità che, se venisse applicata nei casi di sciopero, rasenterebbe l’ipotesi di crumiraggio.

Questo futile quanto inutile braccio di ferro messo in atto dall’azienda è un atteggiamento che, insieme ad altri già denunciati dalle OO.SS., rischiano di esacerbare ulteriormente un clima di scontro già molto, molto delicato e critico.

Nonostante tutto ciò, nessuno può ignorare che i dati confermano la coesione dei lavoratori della BNL, e il fallimento di questo gruppo dirigente che punta tutto sull’individualismo e la divisione dei lavoratori.

Le lavoratrici ed i lavoratori della BNL debbono sapere tuttavia che non saranno ne’ la potenza degli strumenti digitali, ne’ astuzie aziendali, a determinare l’esito di questa partita. La forza delle nostre ragioni non lascia spazi a dubbi sulla strada da seguire e sulle responsabilità che noi Organizzazioni Sindacali ci siamo assunti in questo scontro, l’esito del quale è in molta parte nella responsabilità che ciascuno di noi come lavoratrici e lavoratori abbiamo di essere pronti anche a lottare per tutelare la nostra dignità personale e collettiva.

In un mondo che cambia, lottiamo per respingere il disegno di una banca che cambia in peggio!!!

Scarica il comunicato